Vai ai contenuti

Menu principale:

Area progettisti
 06 82097666 - 06 99702640

Filtri a prova di fumo in sovrappressione - Area progettisti


Il dimensionamento

Nella progettazione di un filtro a prova di fumo in sovrappressione è di primaria importanza il calcolo della corretta portata del ventilatore. Un ventilatore sottodimensionato non riesce a pressurizzare il filtro ad almeno 30 Pa, mentre un ventilatore sovradimensionato può compromettere la facile apertura-autochiusura delle porte come espressamente richiesto dal DM 3-8-2015 nonché dalla EN 12101-6.
Il calcolo per determinare la portata che il ventilatore deve avere per mantenere all'interno del filtro a prova di fumo la sovrappressione di almeno 0,3 mbar (30 Pa)  prevista sia dal DM 30/11/83 che dal nuovo Testo Unico DM 3/8/2015, tiene conto della perdita d'aria che si verifica attraverso le fessure delle porte e le microfessure delle pareti. Primaria importanza hanno le fessure delle porte avendo queste una superficie di fuga importante. Le microfessure delle pareti, con la loro area nettamente inferiore, hanno una influenza minima.
Il volume del locale non va considerato nel calcolo, in quanto non si tratta di ricambiare aria al locale ma di metterlo in pressione.
La norma EN 12101-6 riporta sia la modalità di calcolo analitico, sia tabelline da cui si possono ricavare, ovviamente con meno precisione, direttamente le perdite a seconda che nel filtro siano presenti porte a singola o doppia anta o porte scorrevoli di ascensori.
Tenere comunque presente che nei calcoli descritti nella norma EN 121001-6 viene considerata una pressione differenziale positiva minima, nel vano filtro, di 50 Pa anziché 30 Pa come previsto dalla legge in vigore in Italia.
Altro metodo: la perdita d'aria per 1 m di perimetro di porta in rapporto alla pressione differenziale, può essere ricavata rapidamente da tabelline ad hoc (vedi P.D. Lessieur). La stessa cosa vale per ottenere la perdita d'aria attraverso le microfessure per mq di parete o solaio.
In ultimo va calcolata la prevalenza che il ventilatore deve avere. Il calcolo tiene conto della lunghezza e sezione del canale di aspirazione dell'aria dall'esterno, del numero di curve e se a 90° o 45°. Conoscere quindi la sola portata massima che il ventilatore può dare a bocca libera serve a poco; è indispensabile avere a disposizione il grafico con la curva caratteristica del ventilatore, in modo da poter conoscere la portata in mc/h in rapporto alla Ps in mmH2O o in Pascal. Per consentire quindi al progettista un corretto dimensionamento, FSP SISTEMI ha inserito nella scheda tecnica del suo kit di pressurizzazione KX300®, tra le altre caratteristiche, anche i grafici delle portate dei diversi ventilatori disponibili, tra i quali il progettista può scegliere quello più idoneo.

 
Copyright 2015-2016. All rights reserved. P.I. 01764791008
Torna ai contenuti | Torna al menu